Glocal Eyes - Il Blog

Passeggiando per il centro di Roma, circondato da monumenti come il Pantheon e il Colosseo, è difficile evitare l'antica storia di Roma.
Non vi è dubbio che la lunga storia di Roma è uno dei suoi maggiori punti di forza e mentre il cuore e l'anima della storia antica risiede al centro della città, la storia più moderna dell’Urbe può essere trovato in altre sue parti.

Situato a sud del centro della città, l’EUR è un quartiere non molto conosciuto dai turisti che visitano Roma.
Durante gli anni trenta del secolo scorso, l'Italia è stata uno dei leader mondiali sotto il governo di Benito Mussolini.
Grazie al successo e al potere di Roma, Mussolini decise di ospitare la fiera mondiale nel 1942 ed il progetto EUR (Esposizione Universale di Roma) venne sviluppato come luogo per l’esposizione.
Il tragico avanzamento della seconda guerra mondiale portò alla cancellazione del programma, ma una parte delle costruzioni era già stata realizzata e ciò che rimase allora incompiuto, venne completato, anche se in alcune parti in forma riveduta, entro il 1960, quando si tennero a Roma le Olimpiadi.
Insieme con l’ospitare la Fiera mondiale, Mussolini sperava che l’EUR sarebbe diventato un nuovo centro di Roma, con un’attenzione più grande puntata sul progresso della civiltà italiana nei secoli.
Di conseguenza, gran parte dell'architettura dell’EUR sembra rispecchiare quella del centro della città antica.
Marcello Piacentini, l'architetto principale responsabile del progetto, basò i suoi disegni sull’antica architettura romana, ma impiegò anche un’estetica molto semplice tipica dell’architettura razionalista fascista.
Le linee semplici e la mancanza di decorazioni ornamentali sugli edifici bianchi austeri sono le caratteristiche comuni dell'architettura creata in quel periodo.
La basilica dei Santi Pietro e Paolo sembra fare riferimento alla Basilica di San Pietro nella Città del Vaticano, con una grande cupola che sorge su di una base rettangolare.
Il Palazzo della Civiltà Italiana (noto anche come il Colosseo Quadrato) stimola immediatamente lo spettatore a pensare ad una versione geometrica semplificata del Colosseo.
Vi è anche un immenso obelisco al centro di Piazza Guglielmo Marconi, che rispecchia i tanti antichi obelischi egiziani che si elevano nelle piazze di tutto il centro storico di Roma.
Tuttavia, mentre gran parte dell'architettura sembra imitare quella dell'antica Roma, il quartiere dell’EUR ha un'atmosfera molto diversa da quella del centro della città.
Con ampie strade, all'ombra di grandi alberi frondosi e fiancheggiate da negozi e caffè, l’EUR sembra molto più moderno.
Se si sta cercando di vedere un lato diverso di Roma, dirigersi per una giornata all’EUR è la cosa giusta da fare.
Il primo luogo da visitare sulla vostra lista dovrebbe essere quello del Palazzo della Civiltà Italiana (o il Colosseo Quadrato), non solo per la sua imponente architettura, ma anche per la mostra, "Una Nuova Roma", che è aperta ad oggi fino al 7 marzo 2016.
La mostra si concentra sullo sviluppo dell’EUR e del suo progetto, in preparazione dell’Esposizione Universale, con uno sguardo stupefacente allo sviluppo dei più piccoli dettagli come l'illuminazione degli edifici e delle strade.
Si passa poi a mostrare come l’EUR si è sviluppato a partire da allora fino ad oggi, con il ruolo che ha svolto nella storia contemporanea di Roma.
Si tratta di un’esposizione completa, esaustiva ma agevole da visitare e la cosa interessante è che è gratuita!
Da lì è solo una breve passeggiata raggiungere il Palazzo dei Congressi, un altro magnifico esempio di architettura.
Lungo il percorso ci si può fermare per un caffè ed un cornetto al Caffè Palombini, il più storico caffè dell’EUR.
Subito dopo il Caffè si trovano due statue: una delle quali mostra un centauro assalito da una Chimera (una bestia mitologica), mentre l’altra mostra Ercole in lotta un'altra Chimera (controllare le targhette poste sulle statue e vedere se si riesce a capire cosa c'è che non va!).
Mentre si continua a camminare lungo il lato sinistro della strada, si attraversa un portico e si può sperimentare il sistema d’illuminazione così come descritto dai progetti esposti nella mostra sullo sviluppo dell’EUR.
La ripetizione di linee, infissi, e la prospettiva che si dà al visitatore vennero ovviamente studiati sino al più piccolo dei dettagli.
Come si attraversa via Cristoforo Colombo, è possibile vedere l'alto obelisco sulla destra.
Dopo aver ottenuto il pieno di architettura, la giornata fuori dal centro città può continuare con un po'di natura.
Proseguendo la camminata lungo la Via Cristoforo Colombo, in direzione fuori Roma, dopo circa 5-10 minuti, si trova il Parco Centrale del Lago.
Si può passeggiare lungo i suoi sentieri, fare un pisolino sotto il sole, o anche provare un kayak o una canoa!
Mentre si cammina verso il lato occidentale del parco, la cupola della Basilica dei Santi Pietro e Paolo si staglia all’orizzonte creando una suggestiva immagine contrastante tra la sua architettura lineare e la natura che vi circonda.
Dopo una passeggiata attraverso il parco, si potrebbe avere sviluppato un discreto appetito.
La buona notizia è che l’EUR è pieno di grandi opportunità per mangiare.
Se si sente il bisogno di una pausa dal cibo italiano, si può provare Daruma Sushi (Viale America, 9). E’ un ottimo posto per mangiare ogni tipo di sushi, soprattutto se siete a pranzo da soli si può sedere al banco e scegliere il vostro pasto tra tutti i piccoli piatti che scorrono su un nastro trasportatore.
Ad un isolato di distanza è possibile trovare il Gianfornaio (Largo Apollinaire, 5/7), una struttura presente in varie zone di Roma che offre la pizza di qualità, pane e prodotti da forno, a romani e turisti.
Dall'altra parte della strada si può sperimentare Move Natural Food (Viale Europa, 1), se si è alla ricerca di una scelta leggera e salutare per il pranzo.
Essi offrono non solo sandwich e involtini, ma anche frullati e insalate che possono essere difficili da trovare a Roma.
Come ultimo luogo della giornata sulla vostra lista: dopo pranzo, salite l'enorme scalinata alla fine di Viale Europa e visitate la Basilica dei Santi Pietro e Paolo.
Anche se ha un interno decisamente più piccolo della Basilica di San Pietro in Vaticano, si può facilmente intuire da dove l'architetto abbia ottenuto la sua ispirazione.
Se, dopo tutto questo, siete ancora in piedi per una ulteriore passeggiata, potete ritornare in basso su Viale Europa per un po’ di shopping.
Fuori dal centro storico della città, potreste trovare prezzi più bassi e molta meno folla che sulle strade famose come Via del Corso.
Nel complesso, l’EUR è un luogo ideale per trascorrere una piacevole giornata.
Si trova abbastanza lontano dal centro città per fornire un'atmosfera diversa seppure ancora ricca di storia, architettura, cucina e bellezza naturale italiane.

DOVE

Indicazioni contenute all'interno dell'articolo